RIPARA/REINVENTA

Una delle prove più significative e evidenti della presenza umana su questo pianeta sono i rifiuti.

La gente genera rifiuti in ogni settore della propria vita consumando le risorse naturali direttamente o indirettamente.

È fondamentale che i cittadini e i commercianti diventino consapevoli dell’impatto delle loro abitudini consumiste sulle generazioni future e i problemi che esse avranno con la quantità di rifiuti generati.

Prima di scartare un oggetto, consideriamo la sua:

Riparazione
• I guasti sugli elettrodomestici grandi e piccoli non ci costringono sempre a comprarne dei nuovi, a volte si possono riparare spendendo poco.
• Riparando o modificando gli indumenti strappati o logori, spesso otteniamo dei capi d’abito completamente nuovi e unici.
• Prima di comprare dei mobili nuovi cercate di riparare quelli vecchi usando degli attrezzi, stoffe e vernici adeguati.

Reinvenzione
• Potete usare i capi d’abito logori per stare in casa o come pigiama, oppure per eseguire dei lavori in giardino o in officina.
• I contenitori in vetro potete riutilizzare per le conserve.
• I barattoli in vetro, lattine e bottiglie di plastica riutilizzate come portamatite, portabottoni, contenitori per gli attrezzi, oggetti per l’igiene personale, cosmetici, set da cucito o per conservare gli alimenti secchi (pasta, riso e similari).
• Utilizzate le bottiglie di plastica per coltivarci dei rampolli o come contenitori per vari oggetti di piccola misura.
• Dai barattoli di vetro usati potete realizzare candelabri, vasi da fiori e cornici per fotografie.
• Potete riutilizzare le scatole di cartone per conservarci gli indumenti o libri oppure come contenitori per la raccolta differenziata.
• Gli spazzolini usati si possono riutilizzare come “attrezzo” per la pulizia delle piastrelle del bagno, termosifoni, veneziane, scarpe etc.
• Scegliete i prodotti nei contenitori ricaricabili.